VANNI SCHEIWILLER
Scheda personale

Critico d’arte, giornalista, editore nato a Milano l’8 febbraio 1934. Figlio di Giovanni Scheiwiller (1889-1965) che nel 1925 creò l’omonima Casa Editrice, nota per l’elevata qualità delle sue pubblicazioni d’arte e di letteratura; nipote dello scultore Adolfo Wildt (1868-1931) e di Giovanni Scheiwiller (1858-1904) che fu uno dei primi collaboratori di Ulrico Hoepli (1847-1935).
Nel 1960 si laurea in Lettere Moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una tesi su Alberto Savinio e/o il surrealismo in Italia (1960). Per dieci anni, dal 1969 al 1978 ha tenuto la cronaca d’arte su “Panorama”, “Il Settimanale”, “L’Europeo”, e poi, saltuariamente, su “Il Giornale” di Montanelli.
Dal 1984 collabora a “Il Sole 24 Ore”.
Dalla fine del 1951 continua “artigianalmente” l’attività editoriale del padre, pubblicando con alterna fortuna quasi tremila titoli, tra cui opere originali di Jorge Guillén, Eugenio Montale, Ezra Pound, Clemente Rebora e Camillo Sbarbaro.
Nel 1977 fonda la “Libri Scheiwiller”, che pubblica la collana di archeologia “Antica Madre” per conto del Credito Italiano, e altre pubblicazioni per aziende e istituti bancari, ACRI, Aeritalia, Banca Carige, Banca d’Italia, Banca del Monte di Lombardia, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare Vicentina, Banca Provinciale Lombarda, Banco Ambrosiano Veneto, Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, Credito Artigiano, Credito Industriale Sardo, Credito Lombardo, Falck, Finmeccanica, Fondazione della Cassa di Risparmio di La Spezia, Fondazione della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Mazzucchelli, Mediocredito del Lazio, Montedison, Piccolo Credito Valtellinese, Pirelli, Tosi, ecc.


© Copyright January 1998 by VEM INTERNATIONAL Milano - Italy